Forse non sai che quando leggi dovresti guardare gli spazi bianchi tra le righe e non direttamente lo stampato. Proprio cosi!

Spostare gli occhi su una superficie uniforme infatti non produce alcuna fatica, mentre fissarli sulle parole e sulle singole lettere provoca un notevole sforzo e lo sforzo altera la visione.

Quando una persona senza alcun problema di vista, guarda gli spazi bianchi e scorre rapidamente la pagina da un margine all’altro, può leggere facilmente e senza fatica. Se invece fissa le lettere, gli occhi si stancano e la vista diventa mediocre.

Coloro che non riescono a leggere bene a distanza ravvicinata sono portati a fissare l’attenzione sulla stampa e di conseguenza, vedono meno chiaramente.

La loro vista non potrà migliorare finché non impareranno a guardare gli spazi bianchi tra le righe.

È possibile migliorare la lettura perfezionando la facoltà di ricordare o di immaginare il bianco.

Puoi ottenere tale miglioramento nel modo seguente:
Chiudi gli occhi e immagina qualcosa di bianco come la neve, l’amido o le lenzuola.
Ora apri gli occhi.

Se le tue immagini del bianco sono state chiare e intense, noterai che gli spazi bianchi sotto le righe ti appariranno per qualche istante più candidi di quanto non lo siano effettivamente.
Ripeti regolarmente l’esercizio.

Quando avrai assimilato l’immagine del bianco al punto da poter vedere costantemente gli spazi tra le righe più bianchi di quanto lo siano in realtà, la stampa ti parrà, per contrasto, più nera e l’occhio leggerà più speditamente e senza sforzo o stanchezza.

 E adesso introduciamo la sottile linea bianca

Quando l’immagine del bianco raggiungerà la massima intensità accadrà di vedere, meglio degli altri spazi, una sottile linea bianca. Può essere paragonata a una luce al neon che si muove rapidamente da un margine all’altro sotto alle lettere.

Questa sottile linea bianca è difatti di grande aiuto nella lettura. Contribuisce ad accelerare la velocità con cui scorrono gli occhi e la mente.

Tutte le volte che riuscirai a richiamare, immaginare o ricordare questa immaginaria linea bianca sarai in grado di leggere per un tempo illimitato senza provare alcuna stanchezza.

Share This